Reputation Awards 2019: Ferrari è l’azienda più reputata in Italia

Il ranking delle 100 aziende più apprezzate al mondo.

Reputation Awards 2019

Reputation Awards, evento realizzato in collaborazione con Borsa Italiana (e il patrocinio di Università IULM e FERPI-Federazione Relazioni Pubbliche Italiana) è l’appuntamento annuale di riflessione e confronto sullo stato dell’arte della reputazione delle Aziende in Italia, sulle principali tendenze e sfide che influenzano la gestione della loro reputazione, anche alla luce dei più recenti avvenimenti politici e socio-economici.

Il tema principale ribadito da Michele Tesoro-Tess, Executive Vice President di Reputation Institute è stato il seguente:

“Oggi alle aziende serve un nuovo carattere, una purpose capace di rafforzare il legame emotivo con gli stakeholder”. “Gestire e proteggere la propria reputazione oggi è una responsabilità di tutte le funzioni aziendali: non solo perché è uno degli asset che influenza il valore di mercato dell’azienda ma anche perché è una leva per le vendite, l’attrattività dei talenti e la protezione del capitale finanziario, soprattutto in caso di crisi”.

La Italy RepTrak® 2019 indica che in Italia, tra il 2018 e il 2019 la reputazione è in crescita: il valore medio delle aziende italiane si attesta sui 69,3 punti (indice RepTrak® Pulse score), tornando vicino alla media del 2016 di 69,6 punti.

La Reputation Institute Italy RepTrak® del 2019 vede:

1.  Ferrari (82,32)

2.  Ferrero (81,43)

3.  BMW Group (80,05)

4.  Lego (79,52)

5.  Samsung (79,51)

6.  Rolex (79,42)

7.  The Walt Disney Company (79,33) 

8.  Lavazza (78,96)

9. Canon (78,95)

10. Bosch (78,81)

Scambio di posizioni quindi al vertice tra Ferrero (1° nel 2018 e 2° nel 2019) e Ferrari (2° nel 2018 e 1° nel 2019) nella Italy RepTrak®. Il Cavallino rampante risulta infatti essere l’azienda più reputata tra i consumatori italiani.

Dalle analisi di Reputation Institute emerge che attualmente nella scelta d’acquisto, il prodotto “vale” sempre meno, ovvero il 33%, perché, pur rimanendo un fattore importante, ha perso definitivamente la capacità di essere il fattore distintivo tra due aziende concorrenti.

Per orientare le scelte del consumatore e vincere la competizione, le aziende sono quindi tenute a valorizzare il loro heritage, l’unico fattore non replicabile dalla concorrenza, che secondo le stime di Reputation Institute incide per il 67% sulla scelta del consumatore.

A conferma di ciò la Italy RepTrak® rileva che la reputazione cresce al crescere della qualità della conoscenza dell’azienda: nella valutazione dell’indice RepTrak® Pulse score la differenza tra bassa e alta conoscenza di un’azienda vale quasi 19 punti, conquistando +4,7% di persone a supporto dell’azienda. 

Nel 2019 rimane centrale il tema del “ruolo sociale” ma assume sempre più importanza l’atteggiamento sul fronte corporate che guidi l’azienda in modo corretto, sostenibile e con una visione a lungo termine.

Lo Staff di www.protezionedigitale.it è al tuo fianco per sviluppare strategie di Persona Brand adottando tutte le nuove tecnologie presenti oggi sul mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *